Vieni a Reggio Calabria, c’è una stazione nel niente

Incredibile a dirsi, in Italia vengono ancora costruite stazioni nuove che non sono quelle dell’Alta Velocità.
Alla presenza delle Autorità convenute (per dirla come i vecchi cinegiornali), il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, l’assessore ai trasporti Luigi Fedele, il Presidente della Provincia di Reggio Giuseppe Raffa, a febbraio è stata inaugurata la nuova stazione di Reggio Calabria Aeroporto.
Che sia però proprio una stazione è opinabile: dalle foto infatti pare una fermata ferroviaria, cioè una di quelle “particolari località di servizio pubblico per viaggiatori (spesso impropriamente definite stazioni), solitamente poste su 1 o 2 binari (se la linea è a doppio binario) passanti che, di regola, non intervengono nel distanziamento dei treni e non possono effettuare incroci o precedenze.” per citare le Ferrovie dello Stato, Regolamento circolazione treni, art. 2, comma 9. Ma noi ci fidiamo non dei nostri occhi bensì dei comunicati di Trenitalia e delle Autorità convenute e non dubitiamo.

La “stazione” di Reggio Calabria Aeroporto

La “stazione” di Reggio Calabria Aeroporto

Sarà servita da 29 treni regionali che viaggeranno lungo sulle “linee che collegano Reggio Calabria con Melito Porto Salvo, Catanzaro Lido, Roccella Jonica, Rosarno, Lamezia Terme Centrale.“
Pur non volendo trovare il pelo nell’uovo a tutti i costi, perchè parlare di linee che collegano cinque località diverse, quando poi Catanzaro e Roccella stanno ambedue lungo la Ferrovia Jonica, Rosarno e Lamezia sulla Ferrovia Tirrenica Meridionale ed infine Melito Porto San Salvo è capolinea del Servizio ferroviario suburbano di Reggio Calabria ?

Veduta della zona dell'aeroporto di Reggio

Veduta della zona dell’aeroporto di Reggio

C’è solo da sperare sia adeguatamente collegata con le altre infrastrutture perchè, a differenza di quanto accade a Fiumicino o a Pisa, qua la “stazione” non è dentro l’aeroporto. La linea ferroviaria infatti corre lungo la costa -se aguzzate la vista la intravede nella foto- e si viene così a trovare esattamente dall’altra parte dell’ingresso ai terminal. Quindi servirebbero dei bus navetta, ma visti i problemi della locale azienda di trasporti la Sogas (la società che gestisce l’aeroporto) ha dichiarato che “fin tanto che il servizio bus navetta di collegamento non sarà operato da Atam o da altro vettore competente com’è giusto che sia, metterà nel frattempo a disposizione un servizio di collegamento diretto con appositi Shuttle – Bus”.
Mal di poco, se non fosse che nell’orario ferroviario non sono ancora previste corse dedicate unicamente al collegamento dei principali centri urbani con l’Aeroporto, ragion per cui gli orari non si presentano in assoluta coincidenza oraria con i voli in partenza e in arrivo. E a dirla tutta anche il fatto che la stazione ferroviaria del porto marittimo non sia in funzione non migliora certo la situazione. Che sia stata forse inaugurata una cattedrale nel deserto? Beh, considerate le minuscole dimensioni della nuova fermata, al massimo una piccola cappellina.

[Articolo pubblicato il 26 aprile 2013]

Un pensiero su “Vieni a Reggio Calabria, c’è una stazione nel niente

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>