Treni e design: vi propongo un questionario

Parliamo di treni e di design oggi.
E facciamolo per aiutare una giovane designer!
Non so voi, ma io molto spesso quando prendo il treno sto molto molto scomodo, principalmente perchè le gambe sono tutte strizzate nel poco spazio disponibile.
E non parliamo del bagaglio! A seconda del treno e della valigia ero costretta a tenerla nel corridoio tra i sedili, ostruendo il passaggio delle persone, o rischiando si cappottasse se il macchinista frenava troppo bruscamente entrando in stazione.
Sembrano banalità, forse, ma spesso così è per le cose più semplici e scontate.
Quante volte anche voi, prendendo il treno (e se siete pendolari, tutti i giorni!) avete pensato: ma perchè questo posto non è più largo, questa cosa fatta in maniera diversa, questa maniglia così ostica da usare…
Non serve che sia io a dire quanto un oggetto, se disegnato bene, faciliti il suo uso, e di conseguenza, la vita di chi lo usa.
Un caso abbastanza famoso è quello citato agli inizi del XX secolo da Adolf Loos, geniale ed un po’ folle architetto austriaco degli inizi del XX secolo. Nel suo libro “Ornamento e delitto” (1908) osservava che la pialla (lo strumento per rendere liscio il legno) ha quella forma da almeno cinque secoli. Quindi, se nessuno gli aveva fatto migliorie, significava che era disegnata bene.
I nostri treni, a vedere come cambiano gli interni frequentemente, direi che si sognano un tale livello di design

Italo, disegnato dal grandissio Giugiaro

Italo: gli interni sono tutti disegnati dal grandissio Giorgetto Giugiaro

Perchè questa introduzione su treni e design?
Perchè vi chiedo di compilare il questionario Design Your Train, che servirà ad una studentessa che, nel suo corso di studi in Laurea magistrale in Design, sta facendo uno studio sulla performance del viaggiatore in treno, al fine di elaborare un progetto per poter migliorare diverse cose che non funzionano.
Sono poche domande, e a farlo non impiegherete moltissimo tempo, tranquilli.
Io ho già risposto!
Tra qualche tempo, ad indagine conclusa, chiederò gli esiti dei risultati, gli spunti e le idee che questi hanno fornito. Magari ci sarà qualche sorpresa, chissà!
Il viaggio in treno è bello.
Se il treno è comodo, il viaggio è anche più bello!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>