Settembre, tornano i treni a vapore

Arriva l’autunno, e con esso anche i viaggi dei treni a vapore su e giù per l’Italia.
In Lombardia domenica 22 c’è l’ultima uscita del Treno Blu: partiranno da Bergamo alle 9:55 gli originali vagoni degli Anni Trenta trainati da una centenaria locomotrice. Dopo la sosta a Paratico verso le ore 11,05 il convoglio arriverà a Sarnico in tempo per salire sul battello delle ore 11,30. Vista la ormai limitata disponibilità di posti al mattino, nel pomeriggio sono previste altre partenze da Palazzolo alle ore 14,50 e 17,50 (queste senza bisogno di prenotazione). I rientri da Paratico Sarnico sono previsti alle 14,10, alle 16,40 ed alle 18,55.
Info: Treno Blu, www.ferrovieturistiche.it, e trenoblu@ferrovieturistiche.it
In Lombardia, e ne daremo notizia per tempo, ci saranno poi altri convogli speciali. Il 10 novembre il “Treno del vino novello in Franciacorta” da Milano e Treviglio con un viaggio attraverso la famosa zona dei vigneti e trasferimento in battello a Clusane sul Lago per pranzare con il vino nuovo. Il 16 novembre partirà il “Sweet Express – Treno del Torrone” da Milano e Lodi a Cremona, naturalmente.
In Toscana il 13 ottobre riparte TrenoNatura, che attraversa la bellissima campagna senese: la prima uscita sarà attraverso le Crete e il Parco della Valdorcia e le zone di produzione del Brunello, destinazione Vivo d’Orcia dove si svolge la Sagra del fungo porcino. I viaggi successivi avranno per tema le prelibatezze locali, quali castagne, tartufi bianchi e olio novello.

Alfedena, chiesa dei Santi Pietro e Paolo

Alfedena, chiesa dei Santi Pietro e Paolo

In Abruzzo infine è tornata a sfrecciare la Transiberiana d’Italia: nella uscita del 22 settembre, partendo da Iserina, la metà sara Alfedena-Scontrone con visita guidata al centro storico, al castello ed al Museo Sannitico con intrattenimento musicale di gruppo di musica popolare abruzzese.
Nei prossimi mesi ci saranno molti di questi eventi, che uniscono la riscoperta delle bellezze “minori” d’Italia all’impiego di ferrovie dismesse che attraversano splendidi paesaggi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>