Questa domenica treni a vapore sul lago e sul monte

Treni a vapore in Lombardia e in Toscana.
Domenica 26 maggio una “vecchia signora” torna in pista: una delle ultime locomotive a vapore del 1913 (ormai centenaria!) guiderà un  convoglio d’epoca che partirà da Milano per arrivare ad Iseo, dove si festeggia la quarta edizione del “Festival dei laghi italiani”.

Iseo ed il suo lago

Iseo ed il suo lago

Chi, come me che sono uomo più di mare che di lago, non conosce la manifestazione che dura tutta una settimana, può andare sul sito ufficiale: http://www.festivaldeilaghi.it/
Tra la biciclettata “Pedalando alla scoperta del Lago d’Iseo e della Franciacorta al Festival dei Laghi” e la mostra “L’Architettura dei Laghi. Il razionalismo sul Lago di Como” mi mangio le mani a non poterci essere!
Sulla locomotiva a vapore sventolerà anche la centenaria bandiera olimpica mentre in un vagone del treno sarà esposta una fedele riproduzione della prima  Maglia  Rosa indossata da Learco Guerra, che non per nulla era detto “La locomotiva umana”. Un bel modo per celebrare il Giro d’Italia che nello stesso giorno termina la sua corsa a Brescia.
Si parte da Milano Lambrate alle ore 8:40, fermate intermedie a  Treviglio Centrale  (ore 9:20) e  Romano di Lombardia (ore 9:40), per arrivare Rovato.

Piazza Garibaldi ad Iseo

Piazza Garibaldi ad Iseo

Da qui, alle 10:05, si riparte alla volta di Iseo dove il convoglio arriverà alle 11:05 percorrendo la storica linea per Bornato, attraversando gli incantevoli panorami della Franciacorta con le sue affascinanti e pregiate vigne. Ad Iseo, in occasione del festival, ci saranno gli stand dei vari laghi italiani oltre a tornei, competizioni, concerti e laboratori. E dal momento che un viaggiatore felice è anche un viaggiatore sazio a bordo del battello, come in un romanzo di Vitali, si va a Clusane per un pranzo tipico a base di tinca al forno, specialità gastronomica del lago d’Iseo. Il treno riparte per tornare a Milano alle 16:55.
Per prenotare: info@gbturismo.it – 035 3882500.

La stazione del Monte Amiata in una vecchia cartolina

La stazione del Monte Amiata in una vecchia cartolina

Invece in Toscana il Trenonatura parte per la sua ultima tappa primaverile. Il treno a vapore parte alle ore 9.35 dalla stazione di Chiusi passando per Asciano e Sant’Angelo Scalo per poi salire in autobus sul Monte Amiata, dove è in programma la manifestazione “Arte e vecchi mestieri” che prevederà anche spettacoli folkloristici, e la festa della ciliegia.
Per le prenotazioni, è necessario contattare l’agenzia di viaggi Visione Del Mondo, ai numeri 0577-48003, fax 0577-236724, e-mail info@visionedelmondo.com. Per i ciclisti, è possibile trasportare le bici a bordo segnalando al momento della prenotazione.

[Articolo pubblicato il 25 maggio 2013]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>