Quando le ferrovie amano le biciclette

In questa settimana in cui a Firenze si svolgono, per gioia e dolore dei cittadini, i Mondiali di Ciclismo, ci sono due belle novità per gli amanti delle bici che si vogliono muovere in treno.
Le regole basi le avevo già illustrate tempo fa: in bici ed in treno con tanti saluti
Adesso, almeno in Veneto, sulle ferrovie ci saranno due “vagoni biciclette”; correttamente dovrei parlare di “bagagliai ferroviari”, ma così ci si capisce al volo. Saranno in grado di trasportare 90 biciclette ciascuno e sono stati realizzati a Verona nell’Impianto Manutenzione Corrente della Direzione Regionale di Trenitalia, anche grazie a un contributo finanziario della Regione Veneto. I finestrini sono stati protetti da griglie per non essere danneggiati dalle bici; il vano interno è stato dotato di appositi ganci dove i mezzi vengono appesi e trasportati; le quattro serrande di accesso al vano di carico sono state dotate di dispositivo di bloccaggio con micro-interruttori di sicurezza, che segnalano al macchinista un’eventuale chiusura non corretta.
Servono a rispondere adeguatamente alla crescente domanda di appassionati cicloamatori che così potranno riunirsi in comitiva e organizzare gite ed escursioni, coniugando i due mezzi di trasporto, oltretutto inquinando pochissimo. La prenotazione del servizio può essere fatta inviando una mail a direzione.veneto@trenitalia.it. Se posso muovere solo una critica, peccato per la tempistica: i tempi delle gite in bici stanno finendo, ma magari potranno essere utili per qualche pendolare.

Bicipark a Firenze S.M.N.? Ci stiamo lavorando

Bicipark a Firenze S.M.N.? Ci stiamo lavorando

Invece a Firenze, in concomitanza con i Mondiali, Grandi Stazioni ha aperto in via straordinaria il nuovo parcheggio bici interrato della Stazione di Santa Maria Novella. Circa 800 posti bici, contro i 150 esistenti nella stessa area. Il nuovo spazio di sosta risolverà l’esigenza di parcheggio di bici che vengono collocate disordinatamente nelle piazze e nelle strade limitrofe alla stazione. I lavori di costruzione della rampa dedicata riprenderanno il 30 settembre e, al termine dei collaudi, la struttura tornerà di nuovo completamente a disposizione della Città.
Sembra una cosa buona insomma. Io oggi ero in stazione e al terzo ferroviere cui ho chiesto informazioni invano ho rinunciato ad arrivarci… Però ci sono i manifesti sulle recinzione del cantiere!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>