Un piccolo parco in Giappone: il Maidashi ryokuchi

Mi piace parlare del recupero di vecchie linee ferroviarie e vecchie stazioni, cosa che in Italia è così troppo rara. Il Maidashi ryokuchi si trova in Giappone e anche se non può competere con la Promenade Plantée e l’High Line Park, merita comunque sprecarci sopra due parole.
Si trova ad Higashi-ku, uno dei sette distretti in cui è divisa la città di Fukuoka: sorta all’incirca dopo il 1889, spazzata via dai bombardamenti americani, ha forse poca storia e monumenti ma può vantare un’altissima qualità della vita e un numero elevato di parchi. Si parla di una “cintura verde” a Fukuoka: circa 400 parchi, tra grandi e piccoli, sono proprio ad Higashi-ku.

Maidashi_Ryokuchi

Uno degli ingressi

Sia chiaro: Fukuoka non è cittadina con i fermenti culturali, la tradizione ed i soldi di Parigi o New York, ed i risultati si vedono. Ma in ogni caso qui sono riusciti a trasformare una ferrovia abbandonata in qualcosa di utile alla collettività, per cui… chapeau!
Nel 1980, dopo la soppressione di una piccola linea locale, il terreno fu acquistato dal Comune di Fukuoka che in soli sei anni bonificò l’area, abbattè alcuni depositi ferroviari e potè inaugurare il parco. L’area di Maidashi Ryokuchi fu progettata come un parco giochi pubblico, adatto sia ai bambini che agli anziani. Sono presenti una fontana di acqua potabile, attrezzature da gioco, una zona ricreativa per gli anziani, e un sentiero nel verde (ah, l’amore nipponico per la natura natura…) privo di barriere architettoniche. La sua posizione oggi lo rende frequentato dagli studenti della vicina scuola superiore e dalla scuola media locale. Risulta essere il più grande dei dieci parchi nel distretto scolastico di Maidashi.
Per mantenerlo pulito ed in ordine c’è la l’organizzazione Maidashi Green Belt Community Association, che si avvale della manodopera su base volontaria dei residenti locali ed è sostenuta dal Comune di Fukuoka.

Maidashi_Ryokuchi

l’altro ingresso: si capisce come il lotto lungo e stretto non permettesse molto altro

Non ho trovato foto primaverili o estive; usando il nome con caratteri giapponesi (第8号馬出緑地) vengono fuori molteplici immagini, ma non è detto tutte si riferiscano a questo intervento. Come dicevo all’inizio, non è certo uno di recuperi meravigliosi come a Parigi o New York, ma penso sia il meglio che si potesse ottenere da una linea piccola e minore in una città non particolarmente stimolante.
Quello che personalmente trovo ammirabile è che, vuoi come vuoi, loro ci hanno fatto un parco lineare: in Italia, negli stessi anni, avrebbero tirato una striscia di asfalto e ne avrebbero fatto una strada e dei parcheggi.
Mi correggo: in Italia lo fanno anche adesso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>