Ottava Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate: il Nord

Per l’Ottava Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate sono in previsione decine e decine iniziative, e mi piace parlarne andando un po’ di più nel dettaglio. Oggi iniziamo con il Nord Italia, rilevando con dispiacere che l’assenza del Friuli e della Liguria, presenti l’anno scorso, e la scarsa offerta della bella Emilia Romagna.

Scorcio invernale della Ferrovia Valmorea

Scorcio invernale della Ferrovia Valmorea

Il Piemonte, terra purtroppo di ferrovie soppresse, offre passeggiate, biciclettate ed anche un simaptico abbinamento delle due cose: un percorso nello stile del progetto TVB – Treno a Velocità Bassa, che prevede corsa e bici, cioè si corre e quando si è stanchi si chiede il cambio a un ciclista che dovrà mettersi a correre. Questo sull’ex linea tra Airasca e Moretta.
La Lombardia non resta indietro, con una preferenza per i percorsi in bici sui vecchi sedimi ferroviari. Regina sarà l’area della Valmorea, con la bellissima Castiglione Olona, piccolo borgo con un paio di gioielli architettonici poco noti. Intanto a Palazzolo sull’Oglio si terrà la presnetazione del calendario 2015 del treno a vapore TrenoBlu.
Il Veneto delle passeggiate e delle biciclettate non si fa sfuggire l’anniversario della Grande Guerra con una camminata lungo il percorso della Ferrovia Abbandonata da Susegana a Montebelluna di 19 KM, aperta nel 1916 e chiusa nel 1966. I buoni camminator invece possono affrontar il vecchio sedime del trenino “Rocchette-Asiago”, 12 km circa con pendenze al 12%, passando per tornanti e vecchie gallerie curvilinee fino ad arrivare a Campiello attraverso la Val Canaglia.
In Friuli Venezia Giulia un solo appuntamento, ma molto importante. Il 6 luglio 2012 a causa del deragliamento del treno per una frana nei pressi di Meduno Trenitalia ha deciso la chiusura del servizio ferroviario che dopo Pinzano prosegue fino a Gemona del Friuli. Ora la ferrovia è completamente abbandonata e la Provincia di Pordenone resta in questo modo isolata per la comunicazione con alcune linee ferroviarie in particolare per chi volesse usufruire dei treni speciali che da Udine vanno in Austria. Ripercorrerla in bici potrebbe costituire un modo per sensibilizzare sulla sua riapertura
In Emilia Romagna poco da fare, purtroppo. A San Giovanni in Persiceto ci sarà un giro in bici per le strade dove passerà la EuroVelo 7, un percorso ciclistico di più di 7400 chilometri che va da Capo Nord in Norvegia fino all’isola di Malta nel Mediterraneo, passando per Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria e Italia. Qui passerà sul sedime della ferrovia tra Sangio e Crevalcore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>