Il mondo in 53 giorni. Con il treno.

Phileas Fogg girò l’intero globo in 80 giorni, e ci riusciva tanto da guadagnarne uno, ragion per cui, cronometro alla mano, ne impiegò 79.
Oggi qualche aereo superveloce gira tutta la terra in sei o sette ore, e non capisco che gusto si provi a farlo.
Se invece avete circa 25000 euro da parte il prossimo anno, il 18 maggio 2015, parte il giro del mondo in treno in 53 giorni (quasi otto settimane). L’idea è della agenzia britannica di viaggi (specializzata in materia ferroviaria, penso) Great Rail Journeys, di York.
L’idea alla base è quella di portare i viaggiatori lungo le più belle, pittoresche e famose linee ferroviarie del mondo.
Si parte da Londra e tocca subito prendere l’aereo: i puristi si devono rassegnare.
Da New York per venti giorni si girerà nella America del Nord: Washington, Chicago, Denver per poi infilarsi nelle atmosfere del vecchio West. Si potrà percorrere Royal Gorge route in Colorado, parte della Denver and Rio Grande Western Railroad che attraversa il Grand Canyon, oppure la linea Durango & Silverton che portava persone e merci alle miniere di oro e argento nelle San Juan Mountains. Arrivo previsto San Francisco per la coincidenza aerea con la Cina. E da questo punto in poi il viaggio sarà solo ferroviario, su alcune linee il cui nome è leggenda.

Sul Venice Simplon Orient-Express mi sentirei un po' fuori luogo

Sul Venice Simplon Orient-Express mi sentirei un po’ fuori luogo

Il treno toccherà Xian, dove l’esercito di terracotta veglia il sonno dell’Imperatore per arrivare a Pechino: lì ci sarà in attesa il Tsar’s Gold Private, convoglio d’epoca che partirà lungo la Transmongolica per entrare in Russia. Da qui si salirà sulla mitica Transiberiana superando uno dopo l’altro tutti i fusi orari in direzione Europa. Da Mosca poi il treno andrà a Varsavia, Praga, Vienna, Innsbruck e Venezia. Da qui, sui tracciati che furono dell’Orient Express, il lussuoso Venice Simplon Orient-Express condurrà i viaggiatori a Londra.
I costi sono alti ed i posti limitatissimi: solo 25 per rendere l’esperienza più esclusiva ed elitaria possibile, quando viaggiare era un lusso per pochi, ed i convogli erano oggetti di artigianato, preziosi e ricercati fin nei minimi particolari.
Se riesco a mettermi in contatto con la compagnia ferroviaria proverò a scoprirne di più!

6 pensieri su “Il mondo in 53 giorni. Con il treno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>