Floating Piers: il lago d’Iseo, Christo ed i treni a vapore

Il progetto “Floating Piers” che vede al lavoro sul lago d’Iseo il visionario Christo, oltre ad essere semplicemente incredibile, vedrà unite per qualche giorno la lievità dell’aria, l’impalpabilità del vapore, la fluidità dell’acqua e la pesantezza dell’acciaio.
Premetto che non sono un esperto di arte contemporanea, più o meno concettuale. E così penso la maggior parte delle persone.
Per cui, se c’è da parlare di Christo, io come tutti pensiamo: ah, è quello che impacchetta le cose. Sicuramente sminuente e banale, ma penso sia scontato quando impacchetti oggettini come il Reichstag, Pont Neuf o Porta Pinciana… è naturale che la maggior parte delle persone pensi questo, no?
“The floating piers” è l’ultima installazione dell’artista bulgaro-americano che, con molta semplicità, promette di farci camminare sulle acque. Del Lago d’Iseo.
CHRISTO-PROGETTO-2016Penso che il bozzetto disegnato da Christo renda l’idea più di molte parole.
Stiamo parlando di un ponte lungo tre chilometri e largo 16 metri, che si potrà attraversare liberamente senza pagare nessun biglietto, ma comunque con una certa cura. Sia perchè è a tutti gli effetti un’opera d’arte, e quindi va trattata con rispetto, sia perchè si potrebbe finire a mollo nel lago d’Iseo!
Per realizzarlo saranno adoperati 70mila metri quadrati di scintillante tessuto arancione, teso su una sequenza modulare di pontili galleggianti, larghi 16 metri e costruiti con 200mila cubi di polietilene ad alta densità. Il percorso si snoderà tra Sulzano e Monte Isola, tra terra e soprattutto acqua, per raggiungere anche l’isola di San Paolo. Si dice che Christo si sia innamorato del Sebino, e soprattutto del Monte Isola, l’isola lacustre più grande d’Europa: 1800 abitanti e assoluto divieto alle auto.
A vedere, anzi, a vivere questa meravigliosa installazione sono attesi migliaia di visitatori (qualcuno ipotizza circa 50.000) dal 18 giugno al 3 luglio: sono stati scelti i giorni dell’anno più lunghi, con la maggior quantità di luce solare; trenta gommoni e bagnini vigileranno sulla sicurezza dei visitatori.
CHRISTO-PROGETTO-2016Con questa occasione realmente unica, potevano forse gli amici di TrenoBlu stare con le mani in mano? Ma certamente no!
Per questo nelle tre domeniche del 19 e 26 giugno e 3 luglio ci saranno collegamenti con treni storici (a vapore e diesel) da Milano, Bergamo e Palazzolo fino a Paratico e proseguimento in battello da Sarnico a Monteisola con la Navigazione Lago d’Iseo.
Non so voi, ma penso che perdere una cosa del genere sarebbe un delitto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>