Da costa a costa: in viaggio con l’Indian Pacific

Con l’espressione coast to coast di solito pensiamo al lungo ed affascinante viaggio, immortalato in film e descritto in romanzi, che attraversa tutti gli Stati Uniti, dalla costa orientale a quella occidentale.
Ma anche salire sulla Transiberiana, partendo dall’europea San Pietroburgo bagnata dal Baltico per arrivare a Vladivostok, il porto russo sull’Oceano Pacifico, è un viaggio coast to coast.
Eppure ci sono molte altre affascinanti ferrovie che attraversano un intero continente, ed una di queste è l’Indian Pacific: 4.352 chilometri che iniziano a Sidney e terminano a Perth, correndo lungo tutta l’Australia. Il percorso comprende più lungo rettilineo nel mondo delle ferrovie, 478 chilometri nella pianura di Nullarbor.

Il percorso dell'Indian Pacific

Il percorso dell’Indian Pacific

Per dare un nome a questo treno nel 1970 venne bandito un concorso aperto al pubblico: vinse Henry Roach (proprietario e fondatore della compagnia petrolifera indipendente, IOC) che scelse “Indian Pacific” per sottolineare come si partisse dal lato dell’Oceano Pacifico per arrivare a quello dell’Oceano Indiano.
Per due volte a settimana questo convoglio attraversa tre stati dell’Australia toccando 27 stazioni ed impiegando 65 ore; originariamente erano 75, ma con le migliorie degli ultimi anni sono diminuite.
Il treno parte dalla stazione di East Perth (a Perth, in Australia Occidentale) e corre inizialmente su un tratto condiviso con la ferrovia suburbana Midland per poi, entrato in Australia Meridionale, proseguire lungo la Ferrovia Trans-Australiana verso Port Augusta. Da qui si dirige verso sud in direzione di Port Pirie e poi verso Adelaide. Dopo aver fatto tappa nella capitale dell’Australia Meridionale ripercorre a ritroso gli stessi binari verso Crystal Brook per poi svoltare ad est verso Broken Hill, la prima stazione che si incontra nel Nuovo Galles del Sud. Da Broken Hill il treno arriva a Parkes, arrampicandosi sulle Blue Mountains, per poi terminare alla stazione centrale di Sydney.

L'Indian Pacific a Bellevue, in Australia Occidentale

L’Indian Pacific a Bellevue, in Australia Occidentale

Attualmente dispone di tre classi: Platinum, Gold e Red Service. La prima, introdotta nel 2008, è una classe premium; la Gold, già prima classe, offre cabine letto sia singole che doppie e nel prezzo sono compresi i pasti nella carrozza ristorante; la Red, l’equivalente della classe economica, ha a disposizione sia poltrone reclinabili per dormire, come in molti altri treni australiani, che cabine a più letti e ha a disposizione un proprio vagone ristorante.
Prendendo il treno si può disporre anche di un servizio Motorail per trasportare la propria automobile.

La carrozza ristorante di prima classe

La carrozza ristorante di prima classe

Nella carrozza caffetteria un piccolo numero di posti sono riservati a quei viaggiatori che prendono il treno solo per una tratta intermedia, o comunque non intera.
Il treno inizialmente aveva solo 52 posti letto di prima classe e 96 di seconda: salivano solo 144 passeggeri, numero calcolato perchè nella carrozza ristorante da 48 posti potessero essere tutti serviti in tre turni. Dal 1973 la sistemazione è stata modificata, portando ad 88 i posti di prima classe e 64 quelli di seconda.

2 pensieri su “Da costa a costa: in viaggio con l’Indian Pacific

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>