Chiamali come vuoi, purchè arrivino

Non so se si può definire “operazione simpatia” o che. Sappiamo tutti dei problemi che hanno i treni regionali e la mobilità ad essa collegata e non c’è bisogno di parlarne adesso.
A breve verranno messi su rotaia settanta convogli tutti nuovi commissionati a Alstom Ferroviaria che verranno consegnati nei prossimi mesi nelle Marche, in Umbria, nel Piemonte, Abruzzo, Calabria, Lombardia e Lazio. “I nuovi convogli sono dotati di soluzioni tecnologiche all’avanguardia che ne faranno un campione di innovazione, velocità, comfort e versatilità.” recita la pagina del sito di Trenitalia dove se ne parla.
Cosa manca allora per questi gioiellini? Un nome tutto loro, e qui arriva la “operazione simpatia” di cui dicevo prima: il nome lo puoi scegliere tu, pendolare che d’inverno geli di freddo sulla banchina in attesa. Tu, che su Trenord fai la sauna in estate e geli d’inverno. Tu che invecchi nell’attesa di un treno che magari è soppresso e neppure lo sai.

Ecco un Minuetto

Ecco un Minuetto

Alcuni treni regionali hanno già un proprio appellativo: il Minuetto ed il VivAlto penso siano quelli più noti. Trenitalia propone tre nome: Arcobaleno, Jazz e Soffio.
Il primo racchiude i concetti di ecosostenibilità e armonia, proponendo proprio un servizio di trasporto ecosostenibile. Il secondo, richiamandosi a quel tipo dia musica, si collega ai valori dell dinamismo, della positività, del movimento. L’ultimo infine evoca la sensazione di un viaggio comodo, confortevole e leggero.
Per votare basta andare in questa pagina.
Personalmente eviterei Arcobaleno: le battute con “ne vediamo di tutti i colori” si sprecherebbero!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>