Tama-the-cat

Il gatto Tama è morto: c’è un capostazione di meno

Non sapevo dell’esistenza del gatto Tama fino a quando non è morto. Ora che lo so posso aggiungere questa storia all’elenco delle bizzarrie del mondo giapponese. Tanto bizzarra che ho pensato bene di fare controlli incrociati perchè no, proprio non ci credevo. Ed invece è proprio tutto vero. Ma partiamo dalla fine. Domenica scorsa circa…

Vista sul complesso della stazione

La stazione di Kyoto

Il Giappone è un tema sempre appassionante per chi si interessa di treni e ferrovie: non per nulla si usa addirittura premiare i migliori convogli, figurarsi. Poche sono le stazioni rimaste in piedi dalle distruzioni della Seconda Guerra Mondiale, purtroppo: erano quasi tutti delicati edifici di stile europeo, leggiadri ed aggraziati. Una delle mete più…

Ferrovia-Cina-Woosung-Road

La ferrovia arriva in Cina

Nel 1866 la ferrovia in Cina fu fermata dal rispetto del feng shui e dal senso religioso. Naturalmente questo stato di cose non poteva durare a lungo. Dall’estero premevano perchè le secolari tradizioni cinesi non fossero di ostacolo alla modernità: il progresso è sempre qualcuno che cerca di vendere qualcosa ad un altro… Nel 1876…

Kong Lin è il sito dove è sepolto Confucio e tutta la sua stirpe. Queste tombe sono dei discendenti di 73° grado

Quando in Cina la ferrovia lottava contro il feng shui

Per capire quanto il treno sia stato uno sconvolgimento nella vita dei nostri predecessori è interessante vedere come la prima cosa che ostacolò in Cina la ferrovia furono le tombe degli antenati ed il feng shui, ovverosia l’antichissima arte della geomanzia. A metà Ottocento anche la Cina, come il limitrofo Giappone, si stava aprendo alla…

Schema delle linee urbane JR nel centro di Osaka

Il pendolare di Osaka parte 2

Oramai “Il pendolare di Osaka” è di casa qui sul blog. Lo so che questa è solo la seconda volta che scrive, ma come si vede ci ha preso la mano, dà il benvenuto e addirittura fissa pure gli appuntamenti per la prossima parte del racconto. Quasi quasi gli lascio il blog e mi godo…