A bassa velocità in Calabria: tornano i treni a vapore?

Mi piace dare quella che trovo una bella notizia, legata alla Calabria e all’area della Sila, nella speranza che non sia un unicum ma anzi, l’inizio di un lungo percorso. Naturalmente a bassa velocità!
Domenica 26 aprile tornerà a sbuffare sulla Ferrovia Cosenza-Catanzaro Lido, nel tratto tra Rogliano e Cosenza, una bella locomotiva a vapore in testa alle splendide vetture a terrazzini anni ’20 delle Ferrovie della Calabria.
La giornata si svolgerà con il seguente programma:

  • Ore 9.00: check in presso la stazione di Cosenza Centro (Piazza Mancini, vicino CC “I due Fiumi”);
  • Ore 9.30: trasferimento a Rogliano;
  • Ore 11.00: arrivo a Rogliano e visita guidata al centro storico;
  • Ore 13.30: pranzo a buffet in stazione e manovre treno storico;
  • Ore 14.30: partenza treno storico alla volta di Cosenza;
  • Ore 17.00: arrivo a Cosenza e visita guidata al Centro Storico.

L’evento, denominato “Il Treno della Liberazione”, nasce dalla sinergia tra Associazione Ferrovie in Calabria, Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori FdC, Associazione di Promozione Turistica di Cosenza, ed ovviamente l’azienda Ferrovie della Calabria.
Quello che sembra un bell’evento ha in realtà una doppia valenza, e di importante caratura!

Panorama_ferrovia_cs-cz

La Sila dalla ferrovia, tra Parenti e Carpazano

Il ricavato in occasione dell’evento andrà a contribuire alla raccolta fondi per l’apertura del Museo della Ferrovie e del Ferroviere nel fabbricato viaggiatori della Stazione di Catanzaro Pratica, i cui locali (che necessitano purtroppo di lavori di ristrutturazione abbastanza importanti) sono stati da qualche mese assegnati gentilmente alla nostra Associazione dalle Ferrovie della Calabria.
Il viaggio inoltre sarà finalizzata a promuovere lo studio di fattibilità lanciato dall’Associazione Ferrovie in Calabria lo scorso 8 marzo a San Giovanni in Fiore in occasione dell’8^ Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, relativo al ripristino del servizio turistico a vapore sulla Ferrovia Silana.
Per maggiori informazioni basta mandare una mail a info@ferrovieincalabria.it
Ebbene sì, qualcosa si muove in Calabria per il turismo ferroviario, e qualcosa di molto buono!
Come in Toscana c’è il TrenoNatura, in Abruzzo e Molise la Transiberiana d’Italia (che nel suo primo anno di vita come ferrovia turistica sta facendo il pienone), in Lombardia TrenoBlu, così gli amici della Calabria vogliono sviluppare un Treno della Sila, che partendo da Cosenza arrivi fin nel cuore verde della Calabria e del suo maestoso parco nazionale.
L’iniziativa è notevole, è meritoria ed io incrocio le dita per loro, sperando in un grande successo. La strada è ardua ed in salita, ma nulla ferma le vecchie vaporiere!

Un pensiero su “A bassa velocità in Calabria: tornano i treni a vapore?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>