Allegro nella neve, tra Russia e Finlandia

Il nome m’è piaciuto subito: Allegro, come l’omonimo movimento musicale il quale, (e cito wikipedia):

si riferisce ad un andamento veloce, con un tempo metronomico compreso approssimativamente tra i 120 e i 168 battiti per minuto. Tale indicazione può essere ulteriormente precisata da successive specificazioni, per esempio Allegro brillante, Allegro vivace, Allegro assai, Allegro con brio, Allegro ma non troppo, Allegro moderato, ecc.

E veloce lo è decisamente questo treno, che dal 10 dicembre 2010 collega San Pietroburgo con Helsinki in circa tre ore e mezzo, avendo notevolmente ridotto notevolmente i precedenti tempi di percorrenza che si attestavano sulle cinque/sei ore. Le intenzioni sono quelle di fargli impiegare solo tre ore, in futuro.
Treno Allegro
Nelle sue sette carrozze ospita dispone di 337 posti a sedere, più due per disabili, ed un ristorante con 38 coperti.
Tra l’ex capitale russa e quella finlandese Allegro ferma a Vyborg, Vainikkala, Kouvola, Lahti, Tikkurila e Pasila: la cosa singolare è che sui treni diretti in Finlandia i passeggeri non sono autorizzati a scendere a Vyborg, ultima stazione russa che si incontra, ed il treno si ferma solo per farne salire altri; così sui treni diretti in Russia i passeggeri non sono autorizzati a lasciare il treno a Vainikkala, ultima stazione finlandese a poca distanza dal confine. Immagino siano limitazioni legate alla possibilità di fare contrabbando o imminigrazione clandestina.
Proprio per questo a bordo del treno ogni passeggero è tenuto ad incontrare quattro diversi funzionari: un ufficiale finlandese per il controllo passaporti, un doganiere finlandese, un ufficiale russo per il controllo passaporto e un ufficiale della dogana russa.
Inoltre nella fase di passaggio della frontiera, tra Vyborg e Vainikkala, il ristorante è chiuso e nessuno può lasciare il treno senza il permesso dei funzionari competenti: una situazione un po’ da Guerra Fredda, mi verrebbe da dire. Il treno che rallenta, fuori la neve ed il silenzio, gli uomini in divisa che camminano tra i passeggeri e controllano i documenti: sento come un sentore di Le Carrè o di Forsyth
Una piccola curiosità: questo treno che può raggiungere i 220 chilometri all’ora e che taglia la pianura coperta di neve tra Russia e Finlandia è italiano! Si tratta infatti di una variante del ben famoso Pendolino ed è stato costruito negli stabilimenti di Savigliano, in provincia di Cuneo.

6 pensieri su “Allegro nella neve, tra Russia e Finlandia

  1. Quando andai in Finlandia io, non c’era ancora questo treno.
    Tra Helsinki e San Pietroburgo c’era il treno normale e ci metteva 6 ore.
    Tempo a parte, questo è proprio un viaggio che vorrei fare.
    Al tempo mi fermarono solo le tempistiche per il visto: eravamo un gruppo di 7 e sembrava più complicato del previsto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>