Addio stazione di Pisa Aeroporto. Che ne dicono i pisani?

Alla notizia della soppressione della stazione di Pisa Aeroporto in seguito alla decisione di costruire un people mover (78 milioni di euro per nemmeno due chilometri di percorso) la mia reazione è stata, ad essere eufemistici, di sorpresa e sconcerto. Sia perchè a quanto mi risulta il servizio ferroviario non era disastroso, sia per i costi, sia perchè non avevo mai sentito nulla di questa faccenda. E non è che si tratti della costruzione di un parcheggino in periferia.
Per questo ho pensato che la cosa migliore era chiedere un parere proprio a dei pisani, ed ancor meglio a dei pisani che viaggiano molto. Insomma, cosa c’è di meglio nel fine settimana che importunare dei travel blogger?
Ecco di seguito cosa mi hanno risposto.

Il tracciato

Il tracciato

Iniziamo con Nicola Carmignani, che quando non si occupa di “Social Media, Web Marketing, Blogging” (detta altresì roba social) sul suo sito beve caffè e fa un sacco di gran belle foto.

Non ho approfondito il reale motivo della rivoluzione che sta per iniziare a Pisa: vuoi la scelta dei nostri amministratori oppure quella di Trenitalia che vuole chiudere la linea Pisa Centrale-Pisa Aeroporto, fatto sta che il disagio colpirà sicuramente più i turisti piuttosto che i pisani. Mi piace l’idea del People Mover, un collegamento “ecologico” per spostarsi in città senza utilizzare la macchina. Ho usato quello a Perugia: parcheggio comodo da un lato della città e MiniMetrò fino in centro in pochi minuti. A Pisa il progetto però è molto diverso e non vedo vantaggi per i pisani che continueranno a usare l’auto per arrivare all’aeroporto.La tratta Stazione Centrale-Aeroporto è sicuramente usata dai turisti, soprattutto che arrivano da Firenze e non conoscono la nostra città. L’occasione è nobile, ma non riesco a vedere un vantaggio a favore delle persone che dovranno molto probabilmente cambiare mezzo di trasporto, in arrivo da Firenze o da Siena. Basta essere stati a Londra Stansted per aver provato il disagio di capire come arrivare da quell’aeroporto al centro di Londra. Disagio che proveranno tante persone e che non penseranno all’inquinamento risparmiato con quella linea.I pisani sicuramente si ricordano i “velocissimi” lavori per il parcheggio sotterraneo in Piazza Vittorio Emanuele II, quindi sicuramente avranno coloriti epiteti per chi ha voluto fortemente il People Mover.

Questo invece è quanto racconta Francesca Turchi, che non solo viagga e racconta i suoi viaggi, ma addirittura, per i più incerti, fornisce anche consigli su come muoversi

Parto col dirti che ho “scoperto” del PeopleMover qualche settimana fa perché c’era una notizia sul Tirreno di Pisa.
Altre news in rete (sicuramente ci sarà stata su pisainforma) non ne ho viste circolare a dire il vero.
Per la comodità del servizio, così come lo spieghi tu (e come avevo infatti letto sul giornale) bisognerà scendere dal treno, attraversare la stazione, salire sul people mover e poi scendere al Galilei. Se ci pensi però in qualsiasi caso chiunque arrivasse a Pisa C.le doveva cambiare treno per la coincidenza per l’aeroporto, a meno che non fosse già sul regionale che scendeva al Galilei. Bisogna poi vedere effettivamente se sarà comodo o meno.
Le info sul cantiere le leggo ora da te: sicuramente i lavori si prolungheranno, come sempre!

Secondo le ricostruzioni, così dovrebbe essere l'arrivo in aeroporto

Secondo le ricostruzioni, così dovrebbe essere l’arrivo in aeroporto

Infine la signora Trippando, che dopo aver viaggiato da sola, col marito, col marito ed il figlio ha messo su una vera e propria “squadra” di viaggiatori, che quando si riuniscono finiscono pure sul giornale!

Non mi sembra di aver letto niente a riguardo. Probabilmente c’è interesse a far passare la notizia in secondo piano. Da viaggiatrice posso dirti che gli aeroporti internazionali di livello hanno tutti stazioni al loro interno. Treno e metropolitana sono infatti i mezzi più utilizzati per raggiungere dall’ aeroporto il centro città. Dispiace davvero tanto che un aeroporto come quello di Pisa,  molto utilizzato come base per l’intera Toscana rinunci ad un servizio comodo ed utile per pisani e viaggiatori. Sarò tuttavia curiosa di provare il nuovo servizio, sperando che possa essere realizzato nel periodo indicato.

Mi consola scoprire che non ero io tanto distratto, visto che nemmeno loro ne avevano sentito parlare. Mi consola meno constatare che di questi tempi si possa varare un’opera pubblica di questa portata nel pressochè totale silenzio dei media.

8 pensieri su “Addio stazione di Pisa Aeroporto. Che ne dicono i pisani?

  1. Io mi chiedo solo una cosa… ma con tutti i problemi che ci sono, davvero questo è quello da risolvere per primo?
    La risposta ovviamente è no ma in un paese in cui le priorità si decidono con la stessa logica con cui si estraggono i numeri del lotto..chi sis tupisce più?

  2. La notizia ha sorpreso anche me. Ne sono venuta a conoscenza grazie al tuo post. Sono d’accordo con quanto ha detto Nicola, trovo che il grande investimento richiesto avrà un impatto maggiore (positivo?) sui turisti e non tanto sui cittadini che comunque per andare in aeroporto prenderanno l’auto.
    Faccio un po’ fatica a capire l’utilità della cosa.. avrei semmai investito per il miglioramento della linea ferroviaria..

  3. E’ veramente, per ora, un disastro. Chi arriva da Firenze è penalizzato. C’era una cosa che funzionava bene per noi turisti…il treno Firenze-Pisa Aeroporto e che si fa? si toglie!…E vorrei dire a quel signore che ha parlato del disagio per arrivare da Stansted al centro a Londra….Ma quale disagio? C ‘è il treno Stansted Express che porta direttamente in centro a Londra! Ci sono i pullman che partono ogni 15 minuti e c’è il treno che parte anch’esso ogni 15 minuti….quindi nessun disagio! Se c’è una cosa che a Londra funziona bene sono i trasporti pubblici ed i nostri amministratori dovrebbero imparare!….E comunque, per il momento, è l’aeroporto di Pisa che è rimasto orfano di un servizio….e non basta mettere un servizio bus al binario 14….chi va in giro ha valigie, borse, borsine e un conto è arrivare fin dentro l’aeroporto e un altro è dover scendere dal treno a Pisa centrale cercare il binario 14 prendere l’autobus ecc. ecc…..ma del popolo non frega niente a nessuno!…. Come disse il Marchese del Grillo rivolto al popolo…: ” Io sono io e voi non siete un c…..” e la storia si ripete!

    • Bravissima, il tutto è di una scomodità folle!
      Prima salivi sul treno in aeroporto e ZAC ti ritrovavi in pieno centro a Firenze! Con la tariffa di un regionale, quindi niente che ti svenasse.
      Quanti amici e parenti,anche anziani, ho fatto sbarcare all’aeroporto di Pisa per poi scarrozzarli in giro in centro a FI. Ora è tutto finito,andato,appartiene al passato, trovo veramente incredibile che si sia optato per una soluzione più scomoda dell’attuale,tra l’altro pagandola pure a caro prezzo!

      Delusione…

      p.s. ma possibile che nessuno dei nostri amministratori ha visto la puntata dei Simpson sulla Monorotaia??

      • Monorotaia!

        Lyle Lanley: Beh, signore, non c’è nulla al mondo come una genuina, autentica, elettrificata monorotaia a sei carrozze! Che cosa ho detto?
        Ned Flanders: Monorotaia!
        Lyle Lanley: Come si chiama?
        Patty Selma: Monorotaia!
        Lyle Lanley: Proprio così! Monorotaia!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>